HOME | Lucio Occhipinti
twitter @cusidore - instagram @sardinialandscape


I'm Listening - The John Scofield Band




 
I ricercatori della School of Engineering di Temasek Polytechnic (TP) hanno inventato la cella a combustibile a idrogeno più piccola e leggera al mondo: un successo mondiale per Singapore.
Sviluppato dai ricercatori del Centro di ricerca sull'energia pulita della scuola (CERC), in collaborazione con il partner industriale Duralite Power, questa cella a combustibile brevettata è 10 volte più piccola e più leggera rispetto alle alternative disponibili in commercio, pesa solo 880 g e può generare fino a 1 kW di potenza per varie applicazioni sensibili al peso come droni, dispositivi per la mobilità personale (es. biciclette elettriche, scooter elettrici, golf cart, ecc.) e altri requisiti di alimentazione off-grid.
Questa cella a combustibile ultraleggero ha la più alta densità di energia nel mondo - circa 3 volte quella delle batterie al litio standard - e può fornire droni con tempi di volo prolungati fino a 2-3 ore.
La scuola di ingegneria mette Singapore sulla mappa del mondo | Temasek Polytechnic
 
La mente degli occhiali biodegradabili è Max Gavrilenko, figlio d’arte nella produzione degli occhiali, ma anche grande innovatore. Ha lanciato una campagna su Kickstarterper finanziare la produzione dei cinque modelli di occhiali da lui disegnati
Questi occhiali sono fatti di caffè e sono biodegradabili. Ochis
 
Un rapporto pubblicato all’inizio di ottobre dal CD Howe Institute, un’organizzazione indipendente con sede a Toronto, aveva previsto che l’offerta legale di marijuana avrebbe coperto circa il 30-60 per cento della domanda totale, nei primi mesi della legalizzazione. Health Canada, il dipartimento del governo che si occupa di salute pubblica e concede le licenze ai produttori di cannabis, ha scritto in una nota di aver lavorato moltissimo, nei mesi precedenti all’entrata in vigore della legge, per aumentare il numero di fornitori legali
In Canada c’è troppa poca marijuana - Il Post
 
Brian Armstrong ha oggi in mano un’azienda sempre più strutturata, ben radicata e pronta a cavalcare il ritorno in grande stile delle criptovalute. Miliardario all’età di 35 anni grazie a due lauree, una visione e l’intuito di iniziare a vendere secchielli quando ancora in pochi avevano capito dove si nascondesse l’oro.
Brian Armstrong, miliardario grazie ai Bitcoin | Punto Informatico


I just bought my first digital currency on Coinbase - try it! 
Ho appena comprato la mia prima moneta digitale su Coinbase - provalo!
www.coinbase.com

Post più popolari

Campervan shop

Designed by Prayag Verma