HOME | Lucio Occhipinti
twitter @cusidore - instagram @sardinialandscape

Hai comprato il fatidico iPhone 7?
Bravo sei un coglione!
Quanto l'hai pagato? Hai buttato i tuoi soldi, e se li sta fumando chi te l'ha venduto e tutti gli azionisti della gran ditta. Ah, vero scusa, alcuni son alla moda e tirano cocaina, e tu gliela pagherai.
Perchè?
Perchè il tuo cellulare è progettato per fermarsi a comando e lo faranno quando decideranno che, tu stupido, dovrai andare a comprartene un altro, si, perchè fermeranno delle funzionalità, come il wireless ad esempio.
Non serve che bestemmi, la vasellina non viene usata. Usa la testa, non comprare Apple, lasciali morire di fame o sarai tu a morire di fame.
Non ci credi? Allora compralo.





Perchè non bisognerebbe usare facebook?
Il motivo è il più semplice del mondo: perchè i tuoi dati son rivenduti.
Ma ci sono altre motivazioni.
Il tuo profilo è continuamente controllato da non "addetti ai lavori", e perchè se succede qualcosa di strano, ad esempio si pubblica una scena di nudo di un artista, ad esempio un quadro, esso viene censurato, ma contemporaneamente senza spiegazioni il social pullula di gruppi e pagine con immagini pornografiche e pedopornografiche, senza che nessuno intervenga, senza che succedano cause civili, tutto rimane a tacere.
Quindi un artista o un programmatore che utilizza delle automazioni per le ripubblicazioni vengono censurati e chi invece specula su fotografie, informazioni su guerre o pornografia son lasciati stare, per cosi dire.
Il fatto è che tu non conti un cazzo, contano i soldi.
Avete mai avuto a che fare con qualche blocco?
Nessuno potrà aiutarvi, anzi: a volte il proprio profilo viene cancellato o congelato per un tempo indeterminato, ma nessun uomo in carne e ossa controlla il vostro operato, i blocchi vengono gestiti da robot, i quali son costruiti per capire solo certe deficienze dell'essere pixel e non umano.
Siete proprio convinti che nessuno leggerà i vostri messaggi privati?
Vi sbagliate di grosso.
Siete convinti che i delinquenti vengono bloccati? Vi risbagliate di grosso.
Facebook è la più grande presa per il culo della storia del web.
Si, bravo chi l'ha progettato, ma niente ha a che vedere con la morale o col bene dell'umanità.
Facebook son una serie di zeri quotati in borsa.
Tu sei un prodotto e chiunque può comprare le tue idee.
Tutto quello che non puoi fare con i soldi lo puoi fare con molti soldi: e tu non hai voce in capitolo.
Intesi?


bhe, te lo meriti


Instagram.com è hackerabile, e io sono incazzato. E nessuno (visto che loro non riescono... ma neanche ci provano, a capire!!) ve lo può ridare indietro. Inutile basarci il proprio business, in poche mosse i "malintenzionati" possono sbattervi fuori dal vostro profilo, cambiare l'email alla quale siete legati e cancellare tutto, farvi perdere i follower, i following, e le foto, già, quelle che dedicavate ai vostri seguaci con questa "sottospecie" di portale mal gestito (e che che se ne dica è comunque pieno di pornografia al suo interno).


Questo quello che scrivevo ormai più di un mese fa quando tentavano di attaccarmi e Instagram non rispondeva alle mie email per chiedere spiegazioni:



Non ho fatto una ricerca accurata in rete, ci ho provato, ma non mi interessa neanche continuare a farlo, non ora comunque, non posso vivere dietro certe "idiozie" tipiche da rete (anche se questo è e vuole essere un campanello di allarme rispetto tutti i social). Sorpassato un certo tempo in cui si chiedono spiegazioni e si mandano email, a un certo punto passa la voglia e arriva la nausea. Non so chi si sia trovato in questo pasticcio e abbia ricevuto questa risposta dal Team, preparato e qualificato (è da giovedi che non risponde nessuno, chissà saran presi da problemi più importanti?):


"Ciao,

Al momento, non possiamo consentirti di accedere a questo account né eseguire altre azioni su di esso. 

La tutela della privacy delle persone che usano Instagram è molto importante per noi. Ecco perché ti chiediamo di fornire l'e-mail con cui hai creato l'account.

Senza l'e-mail di iscrizione dell'account non siamo in grado di verificare che ne sei il titolare. Non appena avremo ricevuto l'e-mail di iscrizione corretta, potremo continuare a fornirti assistenza.

Grazie,

Erik
Community Operation
Instagram"





Sicchè fra le poche armi che mi rimangono son parole nei blog, e anche in un forum leggo sia forse il caso di rigettare nella rete nuove informazioni relative all'utilizzo di questo programma che a me sembrava valido ai fini della visibilità, finche appunto non ho perso tutto. Quindi non solo non è valido ma vi renderete conto di quanto tempo avete buttato inutilmente.

Voi che fareste? 


Io penso che l'incompetenza non possa essere quotata in borsa, penso che non valga le cifre di cui si parla (si vocifera anche qualcuno lo voglia comprare, e vorrei invitare da bere a questo "poveraccio" e dirgli di comperare qualche casa per dei poracci autentici invece di giocare a fare paperon de paperoni e buttare soldi a palate, cosi da farmi vergognare di appartenere al suo stesso genere animale).

Instagram.com al momento per me vale meno della mia ex macchina ormai rottamata. Esatto non vale un cazzo e mi complimento solo con chi l'ha programmato e l'ha venduto subito.

Perche una "macchina da corsa" non andrebbe solo comprata ma anche fatta correre bene in pista. Se sbatte ovunque quale traguardo pretende di sognare?


Penso alla risposta sciatta e sterile, superficiale (e da mente poco creativa, che non ha voglia di fare il suo lavoro: assistere) avuta da Erik, che farebbe bene a trovarsi un occupazione più entusiasmante (perche risposte simili le aspetto solo da programmatori di primo pelo che lavorano da soli nella cameretta generosamente offerta dai genitori).

Non penso proprio che 30 miliardi di dollari si possano permettere di rispondere in questo modo.


Comunque instagram.com: personalmente non lo voglio più il mio profilo (instagram.com/sardinialandscape che alla luce del sole ha preso tranquillamente un altra persona, ma era mio fino a un mese fa), TIENITELO, insieme agli azionisti che perderanno soldi grazie al tuo lavoro. 
Non ho tempo da perdere con le tue cazzate! Instagram non vali tutti questi soldi, ma non vali neanche la pena dell' arrabbiatura presa.


Poverina l'azienda che investe in questa BACINELLA.



(Ps: grazie per tutto il lavoro che ho dovuto fare per togliere i vari script dai miei siti collegati al mio defunto profilo, del tempo che ho perso anche a rincorrere questa palla da 30 miliardi di dollari accartocciati che è, chiaramente ho lavorato più io di Erik, solo che lui ha uno stipendio e io no, glielo creavo semmai).














Post più popolari

Designed by Prayag Verma
close