Esistono tante dispense su come abbassare il costo della bolletta elettrica in rete, tuttavia spiego un metodo radicale per avere riduzioni drastiche sul suo costo finale già da subito.
Esattamente mettendo un timer al frigo come questo

timer digitale
Il pensiero è molto semplice, e cioè che di notte il frigo (l'elettrodomestico più dispendioso presente in casa) non viene mai usato, e anche quasi tutta la giornata, tranne che per i soliti orari: colazione, pranzo, cena e merende.
Ho usato un timer semplicemente impostandolo a un quarto d'ora acceso e uno spento, calcolando che la notte nessuno apre il frigo allora ho precisato che di notte deve funzionare un quarto d'ora e mezz'ora, tre quarti, deve rimanere spento.
Invece nelle ore vicine ai pasti, cioè quando aprirò molto il frigo, allora deve rimanere sempre acceso.
Ad esempio dalle 12 alle 13 deve rimanere acceso (visto che è un momento "caldo", sia per quanto riguarda la temperatura, sia per quanto riguarda l'utilizzo del frigo), per il pranzo, cosi sarà per la mezz'ora della colazione e anche per la cena.
Questo metodo si può utilizzare anche con un freezer dispensa, facendo bene attenzione a quanto spegnerlo. Nel mio caso ho utilizzato un rapporto di un quarto d'ora acceso e uno spento; il freezer puo essere a pozzo o verticale, quindi da caso a caso è meglio monitorare e fare prove i primi giorni, onde evitare di perdere della merce. Ho controllato e dato un equilibrio sui tempi di accensione e spegnimento affinchè la roba rimanesse congelata ma sparisse il ghiaggio ai lati, quello classico che (ogni tanto!) si forma anche sulle serpentine. Il mio freezer aveva addirittura delle deformazioni ai lati, che creava delle fessure dalle quali poteva entrare l'aria, cosi cambiando la temperatura e far mettere in funzione continuamente il motore del freezer. Insomma sembrava avesse un abbonamento con la compagnia elettrica i cui si impegnava a consumare più che poteva.
Ora il freezer è tornato alla sua forma originale, dentro c'è una minima patina di ghiaccio ai lati e consuma molto meno, non è più bollente ai lati. La sua vita è diversa, ora assolve alle sue funzioni davvero senza dispersioni di aria fredda e soldi, e probabilmente anche guastarsi.
Controllando con dei timer il frigo verticale di casa e il freezer a pozzetto, (ma anche la televisione, che di notte ha sempre la spia accesa e continuerebbe a consumare) son riuscito a riportare la bolletta da 210 euro a bimestre a 140 euro. Provare per credere.

Qualcosa di più fine ed efficace ancora si ottiene utilizzando un freezer al posto del frigo, meglio se a pozzetto, e magari con le aperture superiori scorrevoli e trasparenti (come quelli dei gelati al bar).
Si, usare un freezer come frigo.
E' chiaro che si puo far funzionare come un frigo, considerando l'uso del timer che si può impostare a un rapporto di 4 minuti acceso contro un ora spento. E le ore di inattività in due mesi non son poche adesso. La roba non ha il tempo di congelarsi, rimane in un ambiente comunque fresco, all'apertura del vetro scorrevole il freddo tende a rimanere in basso e non entra quasi aria calda come succede nei frighi classici verticali.

Timer digitali su eBay

IN EVIDENZA

Stampa su legno - Foto Lunincrescendo, Lucio Occhipinti

Foto "Lunincrescendo" su Legno moderno 70 x 50 cm - euro 155  Foto "Lunincrescendo" su Legno moderno 70...

Designed by Prayag Verma
close